contatori Mazzarri: “Meritavamo il pareggio. Stagione complicata. Non penso alla classifica” | Napoli Daily
Interviste Notizie

Mazzarri: “Meritavamo il pareggio. Stagione complicata. Non penso alla classifica”

Condividi l'articolo sui social

Sulla partita:

“Il Milan ha fatto un pressing feroce nel primo tempo e poi è calato. Nella ripresa potevamo far ancora meglio proprio perché loro avevano speso tanto ed era prevedibile che potesse calare. Nella ripresa non c’entra il modulo, noi abbiamo fatto bene e giocato bene”.

Sul gol subito:

“Era tutta la settimana che sapevamo che Theo faceva quel tipo di azione, l’avevamo preparato questo inserimento. Non voglio dire chi ha sbagliato, si è fatto un errore e dispiace. Dovevamo scappare prima su quella palla filtrante, dico solo questo”.

Sull’obiettivo:

“Ci sono altre 15 partite per noi, credo che è possibile puntare alla Champions. Abbiamo avuto di tutto in questo periodo, stiamo recuperando giocatori importanti ed oggi non meritavamo di perdere. Oggi se ci girava in un certo modo potevamo anche vincere, dobbiamo pensare a questo. Io sono fiducioso e lotteremo fino alla fine per il quarto posto”.

Su Kvaratskhelia:

“Lui sta cercando di trovare spazi diversi, perché viene sempre triplicato. Oggi è stato braccato, mentre con il Verona ha fatto benissimo. Qualcuno entra in modo maschio e andrebbe punito di più, oggi gli hanno fatto la gabbia attorno e non può saltare sempre da solo tutti. I compagni devono metterlo nella condizione giusta anche di potersi accentrare”.

Sul modulo:

“Nel calcio moderno una squadra sa interpretare più moduli in una partite, poter cambiare ed i calciatori lo hanno assimilato allora si può fare. Poi abbiamo giocatori come Anguissa ancora non al meglio dopo la Coppa d’Africa. A Riad abbiamo fatto tre gol alla Fiorentina con la difesa a tre e tenuto botta con l’Inter. L’importante sono i principi e che i ragazzi recepiscano ciò che chiedo, il modulo è secondario”.

Su Zielinski titolare:

“Quando fanno la lista Champions potevamo metterne solo tre, ne hanno comprati 4-5 nuovi ed hanno pensato che questi sono il futuro del Napoli e non potevano lasciare fuori Traorè che deve essere valutato. Lui è arrivato con dei problemi ed ha 20-25’ ed ha rifatto la preparazione, è il giocatore più adatto a giocare nel ruolo così come Dendoncker e rappresentano il futuro del Napoli così come Ngonge. Devono giocare in campionato perché hanno più chance? Come ragionamento può essere giusto, ma Zielinski oggi ha giocato mentre le ultime non e ha giocato ed abbiamo vinto lo stesso. Pensavo fosse giusto far giocare lui anche se non era ancora al meglio, poi magari le prossime non è detto che parta titolare”

Sulle palle goal:

“Tante palle gol, come col Monza; non è facile dare spiegazione a queste cose. Di sicuro non siamo brillanti nel fare certe giocate”

Su Anguissa:

“Ha fatto molto bene ma ci ha messo un po’ a carburare. Abbiamo bisogno di lui”

Sulla Champions:

“Se facciamo una grande partite, ci potrebbe dare linfa per il campionato”

Sulla classifica:

“Non c’ero da inizio stagione, sto cercando di fare il meglio in questa annata molto difficile. Punto e basta”

Acquista ora

You may also like

Altri contenuti simili