contatori Chiariello è una furia: “Aurelio, chiama subito Cannavaro!” | Napoli Daily
Interviste Notizie

Chiariello è una furia: “Aurelio, chiama subito Cannavaro!”

Condividi l'articolo sui social

Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal giornalista Umberto Chiarielloa Radio Napoli Centrale

“Nell’anno ‘81-‘82, il Napoli giocò in Coppa UEFA contro una squadre serba e andò subito fuori con due pareggi. Se ricordo bene, il Napoli pareggiò in casa 2-2, lo 0-0 fuori casa fu pesante perché il gol in trasferta valeva doppio. Il piano gara di Marchesi fu esplicitato come segue: ‘Non dobbiamo prendere gol. Se riusciamo ad arrivare intorno al 70’ senza aver preso gol, proveremo a vincere la partita e qualificarci’. La partita finì 0-0 e il Napoli fu estromesso, ciò che fece arrabbiare è che non ci provò neppure a vincerla.

Non pensavo che dopo 43 anni avremmo sentito Marchesi in salsa riveduta e corretta da Mazzarri. Giocarsi l’avversario e poi colpirlo è qualcosa di stantio: sei nono in classifica, vai a Milano per tenere il nono posto? Ieri era la partita per cambiare la stagione. Hai scoperto che con Salernitana, Cagliari, Verona, le partite le hai ribaltate con il 4-2-3-1, ma te la vuoi giocare? ‘Voglio difendere a 3’, e poi? Come offendi? Fai il 3-4-2-1. Nell’Eintracht, Lindstrom giocava a centro destra con questo modulo. Vuoi fare il 3-4-3 allora? Con Ngonge/Politano con Kvara e Simeone punta? Hai tante soluzioni, ma perlomeno non trascuri la fase offensiva. Il Napoli,, partito discretamente bene, cos’ha prodotto? Una palla gol con Simeone su grande intuizione di Kvara, palo esterno e palla fuori. Basta.

Un gol preso codificato, che ha detto di aver provato tutta la settimana, quindi non è un esimente, ma un aggravante. Prendi il gol e aspetti l’intervallo per cambiare Ostigard a Politano e far entrare a 3’ dalla fine Ngonge, disperatamente. Cos’hai prodotto? Ti faccio il conto. Il Napoli ha prodotto la palla gol di Simeone del tutto casuale, il tiro di Politano molto bello che è terminato al lato. Politano è uno che ama Napoli al punto che ha spinto il suo procuratore a rinnovare. Si parla sempre male di Mario Giuffredi, ma almeno lui i rinnovi li porta a termine, poi arrivano altri che chiedono di tutto e fanno saltare i rinnovi, come quello di Zielinski. Secondo voi, Mario Giuffredi, mandando Politano in Arabia, ci guadagnava di più o di meno? Di più, ovviamente. Ma ha dovuto guardare la volontà del giocatore. Politano ama rimanere a Napoli e la gente pare essere scontenta, ma Zielinski è un eroe.

Come ragionate? Politano è entrato, si è impegnato e ha prodotto una palla gol, l’unico tiro da fuori area che ricorda il Napoli. Il Napoli si fa male da solo, rinuncia a giocare, giocando la difesa del nono posto. Risultato? Mazzarri ha perso 8 partite su 15 giocate, più del 50%, un record incredibile con 5 trasferte con 0 gol e non succedeva da 40 anni. De Laurentiis deve prendere il coraggio a due mani perché peggio di Mazzarri non può fare, lui è pavido, gioca per non perdere innanzitutto.

Quando devi rimontare, ti prendi rischi, cerchi di far male l’avversario. Ci sono 3 partite da vincere assolutamente: Genoa, Cagliari e Sassuolo. Queste tre partite devono produrre 9 punti per poi giocarsela con Juventus e Torino. Nel frattempo, c’è il Barcellona, che è in crisi, ma sono partite che questo Mazzarri può guidare? Mi pongo la domanda se c’è da fare il terzo cambio. Fabio Cannavaro meriterebbe la sua chance perché tanto peggio di così non può fare”

Acquista ora

You may also like

Altri contenuti simili